IL 24 DICEMBRE – ONLY CHAMPAGNE ALL’ARIMO

Come consuetudine  il 24 dicembre, all’Arimo American Champagne Bar, ecco l’elenco degli Champagne ghiacciati serviti al tavolo per festeggiare l’arrivo del Natale 2015. La prenotazione dalle 21 alle 23,30 e dopo le 24,30 sino alla chiusura delle 03, è indispensabile.

Champagne Duval Leroy Brut Cuvée Traditionnelles
Assemblaggio: 25% Chardonnay e 75% Pinot Noir, entrambi raccolti nei vigneti della Montagne de Reims, della Côte des Blancs e della Vallée de la Marne catalogati Premiers e Grands Crus e classificati nel complesso il 95% nella scala dei Cru, della vendemmia 2012 uniti ad una percentuale del 30% di vini di riserva di vendemmie precedenti. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 24 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne Baron-Fuenté Brut Tradition
Assemblaggio: 30% Chardonnay e 70% Pinot Meunier, entrambi della vendemmia 2011 uniti ad una percentuale definita di vini di vendemmie precedenti. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata con l’utilizzo della fermentazione malolattica. 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne J. M. Gobillard et Fils Brut Grande Réserve Premier Cru
Assemblaggio: 50% Chardonnay, 25% Pinot Noir e 25% Pinot Meunier, tutti provenienti dai vigneti di Dizy, Hautvillers e Cumières della vendemmia 2010 con l’aggiunta di una percentuale del 30% di vini di riserva della vendemmia 2009. La vinificazione viene effettuata con l’utilizzo della fermentazione malolattica. 48 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne De Castelnau Brut Réserve
Assemblaggio: 40% Chardonnay, 20% Pinot Noir e 40% Pinot Meunier, tutti della vendemmia 2009 uniti ad una percentuale del 16% di vini di riserva di vendemmie precedenti. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata con l’utilizzo della fermentazione malolattica. 60 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 50 euro

Champagne Philipponnat Royale Réserve Brut
Assemblaggio: 40% Chardonnay, 40% Pinot Noir e 20% Pinot Meunier, tutti raccolti in parcelle classificate Premier e Grand Crus, della vendemmia 2011 uniti ad una percentuale del 25% di vini di riserva di vendemmie precedenti gestiti con il metodo Solera. I mosti utilizzati sono ottenuti esclusivamente con la prima spremitura. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata con l’utilizzo della fermentazione malolattica. 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.
Champagne Philipponnat Royale Réserve Non Dosé
Assemblaggio: 40% Chardonnay, 40% Pinot Noir e 20% Pinot Meunier, tutti raccolti in parcelle classificate Premier e Grand Crus, della vendemmia 2011 uniti ad una percentuale del 25% di vini di riserva di vendemmie precedenti gestiti con il metodo Solera. I mosti utilizzati sono ottenuti esclusivamente con la prima spremitura. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata con l’utilizzo della fermentazione malolattica. 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 70 euro

Champagne Bollinger Rosé Special Cuvée
Assemblaggio: 25% Chardonnay proveniente dalla Côte des Blancs, 60% Pinot Noir proveniente dalla Montagne de Reims e 15% Pinot Meunier proveniente dalla Vallée de la Marne, per un totale di 30 villaggi differenti, tutti della vendemmia 2011 con l’aggiunta di una percentuale del 10% di vini di riserva di vendemmie precedenti fermentati in barriques e mantenuti da 5 a 12 anni in magnum secondo il vitigno, la vendemmia ed il cru (il villaggio di provenienza). La fermentazione alcolica viene svolta sia in acciaio sia in legno. La vinificazione viene effettuata utilizzando parzialmente la fermentazione malolattica. Alla Cuvée ottenuta viene aggiunto una percentuale del 5% di Pinot Noir vinificato in rosso proveniente dalla nota Côte aux Enfants, ovvero il celeberrimo vigneto dal quale per anni Bollinger ha prodotto l’omonimo Côteaux champenois, il vino rosso fermo. Minimo 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 100 euro

Champagne Moët & Chandon Cuvée Dom Perignon Brut 2006
Assemblaggio: 51% Chardonnay e 49% Pinot Noir, entrambi raccolti in parcelle di proprietà classificate Grand Crus, della vendemmia succitata. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. Da 72 a 120 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 150 euro

Champagne Ègly-Ouriet Brut Grand Cru Millésime 2003
Assemblaggio: 30% Chardonnay e 70% Pinot Noir, raccolti esclusivamente nelle vigne situate nelle parcelle di Ambonnay, entrambi della vendemmia selezionata. Fermentazione naturale senza lieviti aggiunti, si utilizzano solo lieviti indigeni. La fermentazione alcolica viene svolta in barriques. Primo élevage sui lieviti che dura circa un anno senza bruciare le tappe; il vino si chiarifica lentamente come si faceva 50 anni fa. Messa in bottiglia senza filtraggio ne collatura. 72-84 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 200 euro

Champagne Bollinger Blanc de Noirs Vieilles Vignes Françaises 1999
Assemblaggio: 100% Pinot Noir provenienti da tre parcelle a piede franco (non innestati-antecedenti all’avvento della fillossera) coltivate “en foule”  non allineate, che offrono un rendimento inferiore del 35% rispetto ad una vigna su pali (denominate: Chaudes Terres di 24 are, il Clos St. Jacques di 21 are, entrambe posizionate ad Ay e il Croix Rouge di 13 are posizionato a Bouzy. Tali viti sono state reimpiantate negli anni 1972, 1986 e 1995. La vendemmia è quella succitata. Mosti utilizzati: solo la prima spremitura. La fermentazione alcolica viene svolta in legno. La vinificazione viene effettuata utilizzando parzialmente la fermentazione malolattica. Oltre 84 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement. Sboccatura manuale del tappo in sughero. Le bottiglie prodotte da questa Cuvée sono state 4.930. La prima uscita sul mercato del BollingerVieilles Vignes Françaises risale al 1969.

1000 euro