Franco Ziliani – Il pionere del Franciacorta

Franco Ziliani trovò in Guido Berlucchi il compagno ideale per l’avventura di gusto che avviò la rivoluzione enologica in Franciacorta. Nel 1955 i due s’incontrano nella sontuosa dimora del secondo. Berlucchi era alla ricerca di un enologo che stabilizzasse il Pinot del Castello, vino bianco prodotto con le uve del vigneto posto sotto il piccolo maniero di Borgonato. Ziliani accettò l’incarico e intravide nella raffinata persona di Berlucchi, nella sua bella residenza e nell’antica cantina interrata la possibilità di concretizzare il suo sogno: creare il metodo classico di Franciacorta. I due, coadiuvati da Giorgio Lanciani, fondarono la Guido Berlucchi & C. Nel 1961 Ziliani sigillò tremila bottiglie di Pinot di Franciacorta: il vino si rivelò ottimo all’assaggio, e ciò lo convinse a bissare l’anno seguente imbottigliando anche Max Rosè, primo spumante rosato d’Italia. Nelle decadi seguenti, Berlucchi è stato eletto metodo classico italiano per antonomasia: vino della festa e del piacere quotidiano, del brindisi e del “tutto pasto”.

 

Con me al Vinitaly – Fiera di Verona 2014