Champagne Jacquart

 

Dal 1962 la Maison Jacquart profonde le sue energie migliori per diventare uno dei più grandi marchi internazionali di Champagne.
Nata dall’alleanza di tre unioni di viticoltori indipendenti, la Jacquart rappresenta oggi una delle più grandi superfici di approvvigionamento di tutta la Champagne, con parcelle vitate presenti in tutte le più celebri zone di raccolta della regione.
La sede della Jacquart si trova a Reims, in un palazzo storico recentemente restaurato di boulevard Lundy, indirizzo prestigioso di molti dei più rinomati produttori di Champagne.

La linea degli Champagne Jacquart all’Arimo

Brut Mosaïque
È un assemblaggio leggermente dominato dallo Chardonnay (35% – 40%), che conferisce alla cuvée aromi freschi e raffinati.
Il Pinot Noir (30% – 35%) fornisce l’ossatura a questo vino, mentre il Pinot Meunier (25% – 30%) procura il fruttato.
I terreni di provenienza delle uve sono altamente selezionati, e comprendono grand cru della Montagne de Reims e della Côte des Blancs.
La presenza di un 20% di vini di riserva apporta la regolarità; un tempo di invecchiamento di oltre 3 anni, unito a un dosaggio leggero, dà come risultato un vino complesso e armonico.
• Esame visivo: sottili bollicine di colore pallido, dai riflessi oro bianco.
• Esame olfattivo: aromi di frutta fresca (mandorla, fico, pera) e di fiori d’arancio. L’aerazione lascia trasparire note più mature di pane e di miele.
 
Rosè Mosaique:
E’ il risultato dell’assemblaggio di uve Pinot noir al 47,5% Chardonnay al 35,5% e Pinot Meunier al 17%. Di colore arancio chiaro con riflessi bronzo, ha perlate fine e abbondante. Il suo profumo, fine, complesso e persistente, ricorda la frutta candita e la frutta secca. Al palato è fresco, corposo e armonico, e rivela note di ciliegia e di mandarino. Da servire come aperitivo, si esalta anche sulle carni bianche; è poi incomparabile accompagnamento di dessert a base di frutti di bosco, di frutta secca o ancora di torte di frutti esotici.
 
Blanc de Blancs Millésimé
Gli Chardonnay raccolti in un’unica annata eccezionale nei grand cru della Côte des Blancs (Chouilly, Avize) e nei migliori premier cru (tra cui Villers-Marmery) hanno beneficiato di ottime condizioni di sviluppo e di maturazione.
• Esame visivo: colore luminoso, che risplende con riflessi cristallini in un’effervescenza cremosa.
• Esame olfattivo: ciliegio in fiore, vaniglia e pepe bianco, morbidezza di una brioche al burro fresco.
• Esame gustativo: freschezza e leggerezza in bocca, con un’autentica esplosione aromatica dopo solo pochi istanti: frutta bianca di primavera e d’estate, insaporita da note di agrumi. Delizia prolungata in un finale aereo.