Champagne Dom Perignon Michael Riedel

Il Designer Michael Riedel, artista sperimentale, nativo di Francoforte, è conosciuto per i suoi stanziamenti del testo e per l’utilizzo della digitalizzazione in campo artistico-grafico, è stato chiamato a collaborare per creare lo Champagne Dom Perignon 2006 e lo Champagne Dom Perignon Rosé 2004 e diffondere così, la sua idea di Trasformazione. Lo fa attraverso la sua interpretazione artistica, una “metrica ottica-poetica del passare del tempo” come egli stesso la definisce, prendendo le due iniziali della Maison, la D e la P , sovrapponendole e tramutandole armoniosamente sia nella scatola che nell’etichetta della bottiglia, per esprimere il suo concetto di come le uve prima e il vino dopo, possano subire variazioni nel periodo di affinamento e invecchiamento, fino a diventare ciò che sono: uno splendido Champagne che si esprime in maniera potente, oltre che nella sua etichetta, anche nel suo gusto ricco e intenso.

Champagne Dom Perignon 2006
I sentori iniziali di mandorla fresca e mietitura si aprono immediatamente a note di limone candito e frutta secca. Il tutto è completato da note più scure di affumicato e tostato. Il vino in bocca seduce immediatamente, energico e caloroso, diventa profondo sul finale, leggermente amarognolo, sottile ed elegante allo stesso tempo.
Parker: 95/100
Wine Advocate-Parker:
Il Dom Pérignon 2006 proviene da un’annata molto ricca con una maturazione precoce che ha portato molta maturità aromatica. La cuvée prestige bianco-dorata contiene un po ‘più di Chardonnay che di Pinot Nero e si apre con un naso profondo e seducente, abbastanza accessibile con aromi di frutta intensi ma freschi di ananas, con pesche e mandarini. Vivace ed elegante al palato, è una DP corposa, insolitamente aromatica e fruttata con un’espressione lunga e carica di tensione.

Champagne Dom Perignon Rosé 2004
Il Dom Pérignon rosé Vintage 2004 é uno champagne che rivela un naso esuberante con note di frutti rossi croccanti, come ribes, mischiate a note calorose d’arancia sanguinella e di cacao in polvere. Al palato, domina la precisione. L’effervescenza è rinvigorente, intensa e fa sviluppare sfumature inaspettate di limone verde che contraddistingue questa annata 2004.
Parker: 96/100
Wine Advocate-Parker:
L’affascinante colore rame 2004 Dom Pérignon Rosé ha un bouquet meravigliosamente delicato di frutti rossi, e indica una grande purezza e freschezza. Mantenuto sui lieviti per almeno nove anni per levigare i tannini il 2004 rivela una potenza senza peso al palato. Ha un carattere Pinot profondo e concentrato, molto elegante (sebbene Chardonnay e Pinot siano più o meno 50/50), pieno di finezza e freschezza. Il 2004 è intenso e vinoso, ma allo stesso tempo puro, preciso ed estremamente fine. Champagne adorabile